MASSAGGIO KUNDALINI

Kundalini in sanscrito significa "serpente". L'energia nervosa e psichica posta nel loto in fondo alla colonna vertebrale, attraverso il massaggio si risveglia e sviluppa i poteri psichici risalendo tutti i chakra. Il massaggio può richiedere due ore di sforzo focalizzato e concentrato. Prima che venga rilasciata l'energia del Massaggio Kundalini, le cinque regioni dell'asse vertebrale devono essere rilassate. Questo è solitamente fatto attraverso la manipolazione della muscolatura limitrofa alla spina dorsale. Una volta che i centri chakra sono vibranti e ardenti, l'energia kundalini contenuta nel chakra MULADHARA alla base della spina dorsale è delicatamente rilasciata. L'energia kundalini, spesso chiamata "energia del serpente" a causa della sua forma quiescente, riposa arrotolata alla base dell'asse vertebrale. Normalmente è statica e sigillata alla base della spina dorsale, appena oltre la punta dell'osso sacro. Attraverso il rilascio di quest'energia, la forza centripeta "Shakti" può essere indirizzata all'insù verso i chakra più alti, per completare un'unione con l'energia centrifuga "Shiva", la cui sorgente originaria è il sole. Armonia e bilanciamento, secondo le credenze tantriche, vengono dall'unione di queste forme di energia polarmente opposte.A questo punto della procedura, il terapista del massaggio deve blandire l'energia kundalini dalla forma serpentina per emergere ed innalzarsi attraverso la spina dorsale. Non c'è a questo punto nessuna direzione preferenziale per il lavoro sul corpo, dato che l'incanalamento ed il bilanciamento dei chakra sono difficili da predire. Spesso la mera esperienza del primo rilascio di energia kundalini è così drammatica che difficilmente l'energia si innalza al di sopra del primo o secondo chakra. Dopo un po' di pratica, comunque, può essere raggiunta la completa esperienza yoga. Quando ciò è fatto, avviene il rilascio dell'energia kundalini matura, e l'esperienza è inimmaginabile. Fuoco liquido corre su lungo la spina dorsale, attraverso la testa e la sommità del corpo con un'intensità incredibile. Il corpo umano diventa, per un istante, una barra incandescente posta tra le due forze polarmente opposte della natura. Durante questo processo di rilascio, e attraverso il successivo bilanciamento tantrico per riguadagnare l'equilibrio, esiste una responsabilità condivisa tra il terapista massaggiatore e la persona che riceve il trattamento terapeutico. Deve esserci un accordo per lavorare insieme in uno stretto legame di fiducia, apertura e condivisione. Dato che l'energia del Massaggio Kundalini è così potente, fondamentale e radicato nella sessualità umana, è di vitale importanza un elemento di chiaro intento professionale e di rispetto. Se i partner sono amanti, allora gli aspetti sessuali dello yoga tantrico possono essere esplorati per accentuare il flusso d'energia. Se, altrimenti, non è questo il caso, il terapista deve mantenersi intensamente concentrato per non deviare da un trattamento professionale, anche se l'atmosfera è carica dell'energia kundalini.

MASSAGGIO TIBETANO

Il Massaggio Tibetano è una delle più antiche forme di massaggio di massaggio della terra. E' una specialità della medicina tibetana specificatamente indirizzata al corpo esterno, citata dagli antichi testi. Si tratta di una tecnica antica capace di curare i malesseri moderni e di individuare i potenziali disturbi latenti. Nel corpo infatti ci sono circa 250 punti che possono essere stimolati per trattare problemi fisici diversi ed inoltre con la sola stimolazione di alcuni punti, che al paziente spesso non risultano spontaneamente doloranti, si possono evidenziare disturbi latenti, troppo spesso trascurati. Nel caso di problemi specifici, il terapista lavora su particolari punti e meridiani, con diverse tipologie di massaggio: tra queste la più nota è il Ku-Nye. Il massaggio comincia con l'applicazione dell'olio su tutto il corpo, poi segue un preciso percorso corporeo che corrisponde alla suddivisione in tre "umori" che la medicina Tibetana identifica nel corpo umano: il vento al centro del corpo, la bile al lato destro e la flemma al lato sinistro.

MASSAGGIO TANTRA

Il Massaggio Tantra è un massaggio sensaule pluri sensoriale: il corpo ritrova l'armonia attraverso il rilassamento e l'eccitazione dei sensi. L'intento principale è di sviluppare una maggiore consapevolezza sia in chi lo offre, sia in chi lo riceve, migliorando la reciproca padronanza dei desideri e delle emozioni. Chi offre il massaggio, dona il proprio amore incondizionato all'altra persona. Chi lo riceve dovrebbe pertanto porsi in una condizione di totale fiducia, liberando la mente dai pensieri e dalle aspettative, favorendo l'attivazione dei propri sensi. Nel Massaggio Tantra, è essenziale abbandonarsi all'attimo presente, un dolce ed eccitante momento in cui trovare la serenità e il piacere nella loro dimensione più nobile e pura. Stimolazioni tattili, che influiscono sugli aspetti psicosomatici del massaggio, alternando tecniche potenti, sfioramenti delicati, rituali sacri, manualità sensuali e meditative, attivazione dei chakra ed altre energie sottili.

MASSAGGIO SPORTIVO

Il Massaggio Sportivo è un tipo particolare di massaggio eseguito su specifiche regioni corporee al fine di migliorare la performance atletica .I benefici del Massaggio Sportivo sono molteplici e sono prima di tutto quelli sui muscoli, che vengono decontratti, ne vengono ridotte le tensioni e vengono preparati all'attività fisica prevenendo eventuali infortuni (o come dicevamo sopra, defaticati dopo le prestazioni sportive e agonistiche). Oltre ai vantaggi sui muscoli il Massaggio Sportivo aumenta la circolazione sanguigna, riduce la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa. Inoltre stimola il sistema nervoso e ha un effetto drenante in caso di acido lattico. Il Massaggio Sportivo agisce anche sulle endorfine, che quindi stimolano positività e buon umore e aiutano l'atleta a rilassarsi psicologicamente. In genere la parti interessate vanno massaggiate dal basso verso l'alto fino al completo assorbimento dell'olio essenziale utilizzato. Nel Massaggio Sportivo riduce Ia tensione dei gruppi muscolari,diminuzione dei livelli plasmatici di cortisolo e serotonina con conseguente riduzione dello stato d'ansia e miglioramento dell'umore; a tale diminuzione si associa un aumento delle endorfine circolanti con conseguente inibizione della sensazione dolorifica, riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa,stimolazione della microcircolazione locale,effetto drenante abbinato ad accelerata rimozione dell'acido lattico e delle scorie metaboliche prodotte durante l'attività sportiva,decongestionamento e rilassamento dei i tessuti, abbinato ad accelerata guarigione dalle contratture muscolari,prevenzione degli infortuni,preparazione muscolare all'attività fisica.

MASSAGGIO PROSTATICO

Il Massaggio Prostatico viene utilizzato nella medicina orientale come efficace mezzo per il miglioramento della salute generale e della prostata. Può tuttavia essere anche utilizzato per generare una inaspettata fonte di piacere nella persona che lo riceve. La tecnica si può eseguire in due modi: agendo dall'esterno oppure dall'interno. Il Massaggio Prostatico fatto dall'esterno, consiste nel stimolare la zona del perineo, ossia la zona che si trova fra l'organo riproduttivo e l'ano. Questa zona è ricca di terminazioni nervose e comunica indirettamente con la prostata. Il massaggio può anche essere fatto sull'ano (ben pulito s'intende!). Come già detto prima, se lo si fa per donare piacere al proprio partner, andrebbe fatto quando lui già sufficientemente "caldo" oppure accompagnandolo con altri massaggi stimolatori come ad esempio il Tantra Lingam.

MASSAGGIO TANTRICO

Il Massaggio Tantrico è un massaggio sensaule pluri sensoriale: il corpo ritrova l'armonia attraverso il rilassamento e l'eccitazione dei sensi. L'intento principale è di sviluppare una maggiore consapevolezza sia in chi lo offre, sia in chi lo riceve, migliorando la reciproca padronanza dei desideri e delle emozioni. Chi offre il massaggio, dona il proprio amore incondizionato all'altra persona. Chi lo riceve dovrebbe pertanto porsi in una condizione di totale fiducia, liberando la mente dai pensieri e dalle aspettative, favorendo l'attivazione dei propri sensi. Nel massaggio Tantra, è essenziale abbandonarsi all'attimo presente, un dolce ed eccitante momento in cui trovare la serenità e il piacere nella loro dimensione più nobile e pura. Stimolazioni tattili, che influiscono sugli aspetti psicosomatici del massaggio, alternando tecniche potenti, sfioramenti delicati, rituali sacri, manualità sensuali e meditative, attivazione dei chakra ed altre energie sottili.

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Il massaggio plantare è una tecnica caratterizzata dall'uso quasi esclusivo dei piedi anche se in casi particolari può essere consentito anche l'uso delle mani e prende il nome da un'antica arte marziale indiana; particolarmente apprezzato fra i praticanti di arti marziali, i danzatori e gli artisti circensi, nasce anticamente, circa 3000 anni fa, nella regione del Kerala (Sud-Ovest dell'India), questo tipo di massaggio era apprezzato anche da i guerrieri prima di una battaglia viene ancora tutt'oggi impiegato per alleviare traumi contusivi ed allentare la rigidità delle articolazioni. Durante il trattamento il massaggiatore alleggerisce il proprio peso e modula la pressione sul corpo della persona ricorrendo a una corda fissata al soffitto; come in quasi tutti i massaggi è previsto l'impiego di oli che vengono applicati utilizzando appunto le piante dei piedi; generalmente gli oli scelti per il massaggio avvengono previa consultazione con la persona per quanto la tecnica preveda alcune indicazioni di base come ad esempio la predilezione per l'olio di sesamo su soggetti magri, l'olio di cocco per persone particolarmente affette da stress oppure ancora l'impiego di olio di senape per persone sovrappeso.I movimenti con cui si opera il massaggio sono pensati per stimolare la circolazione sanguigna ed aumentare l'ossigenazione dei tessuti, mentre le manovre operate sulla zona addominale influiscono migliorano e favoriscono l'attività intestinale alleviando i sintomi di stipsi e coliti;tali movimenti prevedono l'alternanza di ben 84 manovre di cui le più utilizzate sono le battiture (operate con il dorso del piede), gli scivolamenti (eseguiti sia col dorso che con la pianta), ancora più tipiche di questa tipologia di massaggio sono le pressioni, che possono essere più o meno intense a seconda della zona da trattare. Come tutti i massaggi della tradizione orientale anche il massaggio Kalari interviene sui vitali individuati dalla medicina tradizionale cinese, ognuno dei quali è posto in relazione ad un determinato organo o a una funzione vitale. La durata media di un massaggio Kalari è di circa un'ora e mezza e si articola normalmente in cinque fasi (una per ogni parte del corpo trattata), parte anteriore delle gambe, addome, torace e braccia, parte posteriore delle gambe e dorso;dopo queste cinque fasi si esegue di norma la manovra finale, caratterizzata dall'uso di entrambi i piedi, fin qui infatti il massaggiatore ha utilizzato alternativamente un piede per volta. Il trattamento si conclude con alcune spettacolari manovre che portano l'operatore a salire direttamente sul corpo con entrambe i piedi. Il primo contatto avviene tra le piante dei piedi dell'operatore e quelle dell'assistito lasciando i talloni sul pavimento per non eccedere con il peso. Si sale poi con l'intero piede sui polpacci, di seguito sulle cosce ed infine sulla schiena. La manovra finale prevede che l'operatore salga sul sacro e, dopo alcuni istanti, porti il piede sinistro sulle dorsali per esercitare sapienti pressioni alternate sacro-dorsali che possano incrementare una riduzione delle cifosi.

MASSAGGIO SENSUALE

Il Massaggio Sensuale infatti si basa sugli stessi principi del massaggio tantra e del massaggio ayurvedico che aiutano a sbloccare i chakra e a ristabilire il senso di armonia tra mente, corpo e sfera emotiva. Il Massaggio Sensuale si può eseguire su tutto il corpo e inizia con leggeri sfioramenti per poi passare a movimenti più lunghi ed ampi che si soffermino man mano sulle zone più sensibili ed erogene del corpo. Chi esegue il Massaggio Sensuale deve avere la sensibilità di capire quando chilo riceve prova piacere e sente risvegliare i propri sensi. Il Massaggio Sensuale consiste nel liberare le energie del corpo per stimolare la sensualità e il piacere

MASSAGGIO EROTICO

II Massaggio Erotico esplora e stimola tutte le zone del corpo: schiena, gambe, piedi, braccia, mani, gli organi riproduttivi, collo, testa, e viso vengono accarezzati con pressioni leggere, eseguite con strofinamenti circolari, dolci, rilassanti. Il Massaggio Erotico è fatto da scivolamenti, strofinamenti, carezze, con variazioni di pressione, durata e ritmo. Durante il massaggio è possibile parlare, di tanto in tanto, con la persona trattata in modo da rassicurarla in caso fosse un pò tesa, favorendo il rilassamento. Questo massaggio è un'opportunità per aprirsi, sia per chi lo offre, sia per chi lo riceve. Durante il massaggio, la massaggiatrice/ore massaggia armoniosamente con il proprio corpo, con moviementi sensuali e intensi, tali da instaurare una complita karmica.

MASSAGGIO SHIATZU

Il massaggio Shiatsu é un rimedio orientale completo perché agisce sulla forza vitale della persona che lo riceve, facendo sì che questa stimolazione rivitalizzi l'intero corpo infondendo un benessere globale. E' molto indicato per le persone stressate perché infonde un profondo rilassamento. Il corpo ritrovando la sua naturale armonia e un senso di quiete, permette un maggior ascolto di sé e di chi ogni giorno condivide parte del tempo con noi. Quando si sta bene con se stessi, è più facile star bene anche con gli altri trasmettendo serenità nelle relazioni quotidiane. Offre un rimedio al mal di schiena perché scioglie le contratture lungo tutta la schiena con pressioni dolci che rilassano ma allo stesso tempo stimolano il corpo a produrre nuova energia. Lo Shiatsu migliora la respirazione e scioglie le tensioni dell'addome rilassando gli organi interni quali fegato, cuore, polmoni, milza, reni, vescica, facendo circolare bene il sangue e purificando il corpo dalle tossine. Lo Shiatsu agisce durante il trattamento anche sui punti di armonia, ossia le ghiandole endocrine per dare un ulteriore beneficio al corpo e alla mente.

MASSAGGIO THAI

Il Massaggio Thai è un massaggio medico praticato dai monaci buddisti della Tailandia. E' stato tramandato da maestro e allievo per oltre 2500 anni. Combina i punti di digitopressione della Medicina Cinese con uno stretching assistito ispirato allo Yoga di derivazione indiana, che apre il corpo energeticamente e fisicamente. Lo scopo finale del Massaggio Tradizionale Thai è, sia per chi lo pratica che per chi lo riceve, il raggiungimento di uno stato di "leggerezza" e un'elevazione emotiva e spirituale. All'inizio del massaggio normalmente il terapista si concentra per alcuni momenti inginocchiato vicino al paziente, poi pone il palmo della mano destra sul ventre del paziente che, in accordo alla medicina cinese, è il centro dell'essere umano. Quindi il fisioterapista inizia il massaggio ad un ritmo coordinato con la respirazione del ricevente per portarlo in uno stato di armonia. Chi pratica il Massaggio Thai riuscirà anche a sentire la pulsazione del cliente e lo cullerà gentilmente e ritmicamente prima di iniziare ad applicare gli stiramenti e le pressioni. Controllare la pulsazione aiuta a concentrare sia il cliente che il terapista, mentre il cullare ritmicamente inserisce il cliente in un ritmo naturale e gli permette di lasciarsi andare gradatamente. Come altri tipi di massaggi, il Massaggio Tradizionale Thai aumenta l'attività vascolare e promuove la liberazione di tossine dalle cellule. Ma oltre a questa attività fisiologica questo tipo di massaggio ha un'attività di liberazione di energia. Il Massaggio Thai è anche indicato per individui depressi perché ha un effetto equilibrante a livello emotivo (almeno temporaneamente).

MASSAGGIO CON I PIEDI

Il Massaggio Con I Piedi, detto Kalari è una tecnica caratterizzata dall'uso quasi esclusivo dei piedi anche se in casi particolari può essere consentito anche l'uso delle mani e prende il nome da un'antica arte marziale indiana; particolarmente apprezzato fra i praticanti di arti marziali, i danzatori e gli artisti circensi, nasce anticamente, circa 3000 anni fa, nella regione del Kerala (Sud-Ovest dell'India), questo tipo di massaggio era apprezzato anche da i guerrieri prima di una battaglia viene ancora tutt'oggi impiegato per alleviare traumi contusivi ed allentare la rigidità delle articolazioni. Durante il trattamento il massaggiatore alleggerisce il proprio peso e modula la pressione sul corpo della persona ricorrendo a una corda fissata al soffitto; come in quasi tutti i massaggi è previsto l'impiego di oli che vengono applicati utilizzando appunto le piante dei piedi; generalmente gli oli scelti per il massaggio avvengono previa consultazione con la persona per quanto la tecnica preveda alcune indicazioni di base come ad esempio la predilezione per l'olio di sesamo su soggetti magri, l'olio di cocco per persone particolarmente affette da stress oppure ancora l'impiego di olio di senape per persone sovrappeso. I movimenti con cui si opera il massaggio sono pensati per stimolare la circolazione sanguigna ed aumentare l'ossigenazione dei tessuti, mentre le manovre operate sulla zona addominale influiscono migliorano e favoriscono l'attività intestinale alleviando i sintomi di stipsi e coliti;tali movimenti prevedono l'alternanza di ben 84 manovre di cui le più utilizzate sono le battiture (operate con il dorso del piede), gli scivolamenti (eseguiti sia col dorso che con la pianta), ancora più tipiche di questa tipologia di massaggio sono le pressioni, che possono essere più o meno intense a seconda della zona da trattare. Come tutti i massaggi della tradizione orientale anche il massaggio Kalari interviene sui vitali individuati dalla medicina tradizionale cinese, ognuno dei quali è posto in relazione ad un determinato organo o a una funzione vitale. La durata media di un massaggio Kalari è di circa un'ora e mezza e si articola normalmente in cinque fasi (una per ogni parte del corpo trattata), parte anteriore delle gambe, addome, torace e braccia, parte posteriore delle gambe e dorso;dopo queste cinque fasi si esegue di norma la manovra finale, caratterizzata dall'uso di entrambi i piedi, fin qui infatti il massaggiatore ha utilizzato alternativamente un piede per volta. Il trattamento si conclude con alcune spettacolari manovre che portano l'operatore a salire direttamente sul corpo con entrambe i piedi. Il primo contatto avviene tra le piante dei piedi dell'operatore e quelle dell'assistito lasciando i talloni sul pavimento per non eccedere con il peso. Si sale poi con l'intero piede sui polpacci, di seguito sulle cosce ed infine sulla schiena. La manovra finale prevede che l'operatore salga sul sacro e, dopo alcuni istanti, porti il piede sinistro sulle dorsali per esercitare sapienti pressioni alternate sacro-dorsali che possano incrementare una riduzione delle cifosi.

MASSAGGIO KALARI

Il Massaggio Kalari è una tecnica caratterizzata dall'uso quasi esclusivo dei piedi anche se in casi particolari può essere consentito anche l'uso delle mani e prende il nome da un'antica arte marziale indiana; particolarmente apprezzato fra i praticanti di arti marziali, i danzatori e gli artisti circensi, nasce anticamente, circa 3000 anni fa, nella regione del Kerala (Sud-Ovest dell'India), questo tipo di massaggio era apprezzato anche da i guerrieri prima di una battaglia viene ancora tutt'oggi impiegato per alleviare traumi contusivi ed allentare la rigidità delle articolazioni. Durante il trattamento il massaggiatore alleggerisce il proprio peso e modula la pressione sul corpo della persona ricorrendo a una corda fissata al soffitto; come in quasi tutti i massaggi è previsto l'impiego di oli che vengono applicati utilizzando appunto le piante dei piedi; generalmente gli oli scelti per il massaggio avvengono previa consultazione con la persona per quanto la tecnica preveda alcune indicazioni di base come ad esempio la predilezione per l'olio di sesamo su soggetti magri, l'olio di cocco per persone particolarmente affette da stress oppure ancora l'impiego di olio di senape per persone sovrappeso. I movimenti con cui si opera il massaggio sono pensati per stimolare la circolazione sanguigna ed aumentare l'ossigenazione dei tessuti, mentre le manovre operate sulla zona addominale influiscono migliorano e favoriscono l'attività intestinale alleviando i sintomi di stipsi e coliti;tali movimenti prevedono l'alternanza di ben 84 manovre di cui le più utilizzate sono le battiture (operate con il dorso del piede), gli scivolamenti (eseguiti sia col dorso che con la pianta), ancora più tipiche di questa tipologia di massaggio sono le pressioni, che possono essere più o meno intense a seconda della zona da trattare. Come tutti i massaggi della tradizione orientale anche il Massaggio Kalari interviene sui vitali individuati dalla medicina tradizionale cinese, ognuno dei quali è posto in relazione ad un determinato organo o a una funzione vitale. La durata media di un Massaggio Kalari è di circa un'ora e mezza e si articola normalmente in cinque fasi (una per ogni parte del corpo trattata), parte anteriore delle gambe, addome, torace e braccia, parte posteriore delle gambe e dorso;dopo queste cinque fasi si esegue di norma la manovra finale, caratterizzata dall'uso di entrambi i piedi, fin qui infatti il massaggiatore ha utilizzato alternativamente un piede per volta. Il trattamento si conclude con alcune spettacolari manovre che portano l'operatore a salire direttamente sul corpo con entrambe i piedi. Il primo contatto avviene tra le piante dei piedi dell'operatore e quelle dell'assistito lasciando i talloni sul pavimento per non eccedere con il peso. Si sale poi con l'intero piede sui polpacci, di seguito sulle cosce ed infine sulla schiena. La manovra finale prevede che l'operatore salga sul sacro e, dopo alcuni istanti, porti il piede sinistro sulle dorsali per esercitare sapienti pressioni alternate sacro-dorsali che possano incrementare una riduzione delle cifosi.

MASSAGGIO LINGAM

Il Massaggio Lingam riguarda anche il perineo e la prostata. Gli uomini hanno bisogno di imparare a rilassarsi ed a ricevere. Il Massaggio Lingam consente all'uomo di provare una forma di piacere alla quale normalmente non è abituato. Una dolce esperienza che vi renderà più ricettivi e un'esperienza di piacere da una nuova prospettiva. L'Arte del Tantra insegna che ci sono molte terminazioni nervose sul Lingam che corrispondono ad altre parti del corpo. Si ritiene che molte malattie possano essere curate da un buon Massaggio Lingam. Il massaggio tiene alta la tensione più a lungo possibile. Ancora una volta e di nuovo durante il massaggio l'energia viene portata in tutto il corpo. Per essere in grado di godere pienamente questo massaggio è importante controllare la respirazione.

BODY MASSAGE

Il Body Massage, nella sua sensualità e costante scambio di emozioni, con i suoi stimoli dolci ed armoniosi, restituiscono all'uomo la fiducia in se stesso, nutrono la sua autostima e lo invitano ad affidarsi ed abbandonarsi. La percezione della propria virilità ne risulta aumentata con ricadute positive anche nel rapporto di coppia, se la coppia è chiaramente disposta a lasciarsi andare a nuove esperienze. utto il corpo ne è interessato, ma sono soprattutto le zone più sensibili ad essere sollecitate. I punti di energia sono quelli più stimolati, in modo da ampliare al massimo sensazioni di piacere e totale abbandono. In sintesi, ecco la lista dei benefici che puoi ottenere dal Body Massage:miglioramento della virilità anche grazie all'esecuzione del Lingam massage (massaggio ai centri del piacere)Nel Body Massage in particolare la massaggiatrice/re massaggia anche con il suo corpo, con movimenti lenti e sinuosi.

FOOT MASSAGE

Secondo la millenaria tradizione del Massaggio Thailandese, il fondamento del Foot Massage si basa sull'esistenza di invisibili linee energetiche chiamate SEN, che percorrono tutto il corpo, e che consentono il libero fluire dell'energia vitale, garantendo così uno stato di benessere e integrità psico-fisica. Sono stati scelti 10 Sen, i principali, i quali attraverso delle pressioni cadenzate, consentono il trattamento di tutto il corpo ( organi interni compresi ). In Thailandia il Trattamento di ‘Massaggio dei Piedi' rappresenta una vera e propria tradizione che si fregia di una articolata ritualità che inizia con il lavaggio e prosegue con il pediluvio, il massaggio e la bendatura (dei piedi e delle gambe fino al ginocchio) con asciugamani caldi. Una parte del trattamento prevede l'utilizzo del bastoncino di legno tipico del massaggio Thai attraverso il quale si tratteranno, stimolandoli, 27 Punti riflessi che corrispondono ai principali organi ed apparati del nostro corpo, favorendo così il libero fluire dell'energia e della vitalità. Dopo una seduta di Thay-Foot Massage il corpo sembrerà essere senza peso ed una benefica sensazione di profonda leggerezza vi accompagnerà per tutta la giornata. E' un trattamento speciale che parte dal piede, fino a superare leggermente l'area del ginocchio secondo sequenze ben definite con un alternanza di attrito e compressione. La caratteristica di questo massaggio è l'uso di un bastone di legno (stickwood) con cui sono realizzate le pressioni particolarmente efficace sotto la pianta. Oltre ad un senso di indiscusso piacere, questo trattamento, che funziona per lo più lungo i canali energetici del SEN, ha una funzione specifica di ripristinare l'equilibrio del sistema energetico globale, attraverso il principio della riflessologia (disciplina tipica cinese). Particolarmente indicato per gambe con sensazione di stanchezza, gonfiore e pesantezza. Gli effetti del Thai Foot Massage sull'organismoStimola l'eliminazione delle tossine dal piede e dall'organismo in generale. Consente all'energia della persona di fluire armoniosamente. Migliora la circolazione linfatica e del sangue. Normalizza le funzioni degli organi e delle ghiandole regolandone l'attività. Favorisce il rilassamento profondo e la tranquillità della mente. Rende più agili i movimenti e assesta la postura del corpo. Comprendere che diverse parti del corpo hanno corrispondenze in altre zone dell'organismo sta alla base di tutto il discorso sulla Riflessologia, la cui storia ha attraversato i tempi per arrivare fino a noi in una forma più scientifica e razionale. Le aree riflesse, sono quelle particolari parti del nostro corpo, che se giustamente sollecitate, determinano una reazione antalgica (scomparsa del dolore) o un recupero funzionale dell'organo in una zona diversa e lontana dal punto stimolato. Nei piedi troviamo il punto di partenza dei riflessi nervosi che viaggiano in direzione dei differenti organi, inoltre il piede costituisce una sede importante del sistema circolatorio e vascolare, favorendo la microcircolazione delle gambe se ne evita la pesantezza ed il gonfiore. Attraverso la compressione esercitata dall'atto del camminare, viene favorito il ritorno del sangue venoso verso il cuore. Per cui se si considera benefico fare movimento è evidente l'effetto altrettanto positivo che la stimolazione delle estremità inferiori può arrecare all'organismo. Tramite una corretta ossigenazione della pelle, si eliminerà anche il cattivo odore dei piedi e la pelle risulterà pertanto morbida, idratata e rivitalizzata. I piedi sono le nostre radici, il nostro punto di contatto con le energie della terra, costituiscono la base su cui poggia tutta la nostra struttura corporea. La Riflessologia Thailandese è stata fortemente influenzata dalla tecnica dei suoi vicini, Cina e India e la loro tradizione millenaria. I thailandesi hanno trasformato il know-how sintetizzandolo in una meravigliosa tecnica che rispecchia le diverse tradizioni asiatiche. La Riflessologia Thailandese è considerata un ottimo metodo per ritrovare il proprio equilibrio psico-fisico. Allevia i dolori e le tensioni ed aiuta a superare lo stress della vita quotidiana. Praticato con successo in tutto il mondo è ritenuto un'ottimo sistema per raggiungere uno stato generale di benessere. Tonificando la circolazione del "prana" si riabilita l'energia vitale attraverso i canali "Sen". Simili ai Meridiani della Medicina tradizionale Cinese che trasportano il Qi o Chi, i 10 Sen attraversano l'intero corpo comprese le mani ed i piedi. L'ostruzione dell'energia che scorre attraverso questi canali può causare disturbi o malattie. La tecnica di questo massaggio è rivolta a favorire l'apertura e la pulizia di essi. La Medicina Tradizionale Thailadese considera il massaggio plantare rivitalizzante e capace di ridonare equilibrio. Il cuore, la testa, i polmoni, i reni e l' intestino riacquisiscono le proprie funzionalità. Durante la sessione di massaggio l'operatore applicherà sui piedi dell'olio o della crema delicata satinante. Eseguirà tecniche manuali di preparazione e riscaldamento con i palmi seguite da stretching delicati e movimenti rotatori. Le pressioni sui punti riflessi sono eseguite con i pollici e alternate all'uso di stimolazioni eseguite con il tipico bastoncino di legno di teak thailandese.

MASSAGGIO QUATTRO MANI

Il Massaggio Quattro Mani è un trattamento particolare che prevede la manualità armonizzata di due operatrici che creano un flusso ritmico rilassante e continuo. Nel corso vengono trattati e sviluppati i "concetti" di ritmo, tempo, equilibrio e di partecipazione, che durante il massaggio si amplificano creando un onda armonica e intensa grazie alla sintonia tra i due operatori e la persona trattata. Il massaggio a quattro mani decontrae i muscoli di tutto il corpo, scioglie le articolazioni, aiuta la circolazione e il fluire dell'energia vitale, lasciando una profonda sensazione di tonicitàe rilassatezza. Il trattamento elimina le tensioni anche grazie all'aroma degli oli donando una profonda sensazione di benessere e distensione. Il massaggio a 4 mani deriva dalle tecnichedi massaggio orientali anche se con la sua diffusione si è arricchito di particolarità specifiche del posto in cui viene effettuato. Durante il trattamento può essere utilizzata acquaaromatizzata con essenze che agiscono sul paziente a seconda delle necessità, o oli che aiutano ad ottenere profondi benefici. Tra le varie tecniche di massaggio si possono annoverare: Lo sfioramento, ossia far scivolare il palmo o il polpastrello sulla pelle; in questo modo si attiva il ritorno venoso al cuore La percussione, una sequenza di colpi dati con il palmo o con il pugno chiuso; induce un effetto stimolante e tonificanteL'impastamento, ovvero il sollevamento della pelle eseguito con un pizzicamento e una torsioneLa frizione, che consiste in una pressione da associare a movimenti circolari o diversi La pressione, cioè comprimere con il palmo la pelle eseguendo un movimento continuo e dolce, questo è utile per eliminare contratture muscolari (crampi) La vibrazione, ossia una pressione unita ad un movimento oscillatorio; produce un effetto stimolanteSi utilizzano oli o creme o candele per facilitare lo scorrere delle mani sul corpo.

MASSAGGIO THAILANDESE

Il Massaggio Thailandese è più energico di altre forme più classiche di massaggio. È chiamato anche Thai Yoga perché il terapeuta usa mani, ginocchia, gambe e piedi per far assumere al soggetto trattato specifiche posizioni: il altre parole, si tratta di yoga passivo. Durante il trattamento vengono usate tecniche di compressione muscolare, mobilizzazione articolare e digitopressione, dando vita a un massaggio che risulta sia rilassante che energizzante. Nel Massaggio Thailandese, è percepibile da parte del massaggiatore o della massaggiatrice, aspetti quali concentrazione, attenzione e ascolto della persona che viene trattata. L'operatore si muove sinuosamente, quasi in simbiosi con il paziente, tanto che il loro respiro e la loro mente sembrano diventare un tutt'uno. Chi esegue il trattamento, deve essere in una condizione di armonia per trasferire nel corpo del paziente, tutto il suo influsso energetico positivo.

MASSAGGIO ANTICELLULITE

Il Massaggio Anticellulite riscalda il tessuto adiposo, generando un maggior afflusso di sangue. Sta proprio qui la sua peculiarità: stimolare la circolazione sanguigna e linfatica periferica, migliorando le condizioni dei tessuti e rallentando i processi di invecchiamento. È un massaggio che si basa su un ampio ventaglio di manovre per riattivare in profondità la circolazione del sangue e della sua linfa, con un forte effetto detox, detossinante, ossigenante e rivitalizzante. Diverse sono le tecniche che utilizza questo massaggio per agire in profondità: sfioramenti, frizioni, impastamenti e pressioni per combattere il rallentamento della circolazione periferica. Ogni manovra ha una sua specifica funzione, ma tutte agiscono in sinergia per "spremere" i tessuti, rimuovendo i liquidi ristagnati e le tossine accumulate, e per favorire il ritorno della linfa e del sangue venoso verso il cuore. Ripristina il corretto flusso sanguigno e linfatico e inoltre si possono prevenire o attenuare tutti i disturbi legati a deficit circolatori come la ritenzione idrica, i gonfiori, il senso di pesantezza alle gambe, la cellulite agli stadi iniziali e gli accumuli adiposi localizzati. Ma non solo, riequilibrando il metabolismo cellulare, migliorano anche il tono dei tessuti, la compattezza e l'aspetto della pelle. Durante la seduta si lavora su tutto il corpo anche se il lavoro maggiore viene fatto nella zona di gambe, fianchi e glutei. La seduta segue uno schema di base che prevede una fase iniziale dedicata alla respirazione, perché riequilibrare il ritmo del respiro è utile ad un miglior ossigenazione dei tessuti. Quindi si procede all'esecuzione del massaggio vero e proprio, che comincia sull'addome e sui linfonodi della zona inguinale, per spostarsi poi alla parte anteriore delle gambe, alle braccia, ai glutei e alla parte posteriore delle gambe. Il tutto si conclude con una breve fase di rilassamento.

MASSAGGIO ANTI CELLULITE

Il Massaggio Anti Cellulite riscalda il tessuto adiposo, generando un maggior afflusso di sangue. Sta proprio qui la sua peculiarità: stimolare la circolazione sanguigna e linfatica periferica, migliorando le condizioni dei tessuti e rallentando i processi di invecchiamento. È un massaggio che si basa su un ampio ventaglio di manovre per riattivare in profondità la circolazione del sangue e della sua linfa, con un forte effetto detox, detossinante, ossigenante e rivitalizzante. Diverse sono le tecniche che utilizza questo massaggio per agire in profondità: sfioramenti, frizioni, impastamenti e pressioni per combattere il rallentamento della circolazione periferica. Ogni manovra ha una sua specifica funzione, ma tutte agiscono in sinergia per "spremere" i tessuti, rimuovendo i liquidi ristagnati e le tossine accumulate, e per favorire il ritorno della linfa e del sangue venoso verso il cuore. Ripristina il corretto flusso sanguigno e linfatico e inoltre si possono prevenire o attenuare tutti i disturbi legati a deficit circolatori come la ritenzione idrica, i gonfiori, il senso di pesantezza alle gambe, la cellulite agli stadi iniziali e gli accumuli adiposi localizzati. Ma non solo, riequilibrando il metabolismo cellulare, migliorano anche il tono dei tessuti, la compattezza e l'aspetto della pelle. Durante la seduta si lavora su tutto il corpo anche se il lavoro maggiore viene fatto nella zona di gambe, fianchi e glutei. La seduta segue uno schema di base che prevede una fase iniziale dedicata alla respirazione, perché riequilibrare il ritmo del respiro è utile ad un miglior ossigenazione dei tessuti. Quindi si procede all'esecuzione del massaggio vero e proprio, che comincia sull'addome e sui linfonodi della zona inguinale, per spostarsi poi alla parte anteriore delle gambe, alle braccia, ai glutei e alla parte posteriore delle gambe. Il tutto si conclude con una breve fase di rilassamento.

MASSAGGIO CONNETTIVALE

Il Massaggio Connettivale fa parte delle tecniche manipolative del corpo che possono definirsi riflessogene profonde. La tecnica del Massaggio Connettivale è una tecnica che interagisce con gli strati profondi dei tessuti muscolari. È qui infatti che si accumulano le tossine a seguito della pressione e dello stress a cui viene sottoposto costantemente il nostro corpo. L'infiammazione del muscolo ne è un chiaro segnale. Ciò che la tecnica del Massaggio Connettivale consente è proprio lo scioglimento della tensione e il rilassamento dei tessuti muscolari interessati, comportando il rilascio di tossine e una migliore circolazione di ossigeno e sangue nel sistema. Ma non solo. manovra cutanea: utilizzando tre dita, indice, medio e anulare, si artiglia la cute trazionandola. Questa manovra è una delle più utilizzate durante il trattamento;manovra della fascia: non è una manovra traente ma incidente. Questa manovra insieme alla prima danno la sensazione fastidiosa di un taglio sulla pelle;e infine la manovra sottocutanea: indice e pollice, nella loro porzione mediale, effettuano un movimento traente di scollamento detto pincé- rouler o palper-rouler. Il Massaggio Connettivale, oltre ad avere effetti riflessi in zone distanti, permette la decontrazione e il rilassamento anche sotto l'area trattata. Inoltre favorisce una maggiore mobilità articolare, aumenta la vascolarizzazione e provoca uno scollamento del tessuto dal muscolo sciogliendo tensioni e aderenze alla cute.

MASSAGGIO CALIFORNIANO

Il Massaggio Californiano è rivolto soprattutto a chi cerca un momento di vero relax, a coloro che hanno voglia di abbandonarsi e ritrovare l'armonia col proprio corpo. Grazie alla sua dolcezza, che risveglia i sensi, questo tipo di massaggio favorisce un rilassamento che giova soprattutto alle persone stressate e sovraffaticate. Stimolando dolcemente le numerose terminazioni nervose dell'organismo, il Massaggio Californiano stabilizza anche l'equilibrio nervoso. Esaltando l'interiorizzazione, permette di ritrovare la ricchezza dei sensi e di dare ascolto ai segnali che il corpo manda. Quindi, il suo effetto è fisico ma anche psicologico, poiché questo massaggio migliora, per riflesso, la percezione del corpo, l'ascolto, la autostima, e favorisce l'appagamento. I movimenti effettuati sono di vari tipi: dallo sfregamento all'impasto, ai colpetti al movimento del becco d'anatra, tutti orchestrati come se fosse una coreografia di danza da eseguire. Lo stesso procedimento sarà praticato anche alla parte anteriore del corpo, dopo aver fatto voltare la persona a pancia in su. Inoltre il massaggio è accompagnato da musiche rilassanti di stile new age, che attraverso l'ascolto dovrebbero mettere in contatto la mente e il corpo.

MASSAGGIO REIKI

Il Reiki aiuta a modificare la struttura chimica delle cellule del corpo rigenerando gli organi e ricostruendo tessuti e ossa. Stimola attraverso il sistema linfatico ed endocrino a rafforzare i sistema immunitario con una migliore resistenza immunologica alle malattie, un sicuro riequilibrio delle funzioni del ciclo sonno-veglia, l'auto regolazione dell'appetito e grazie alla diminuzione dello stress, anche una distensione muscolare. Nel complesso si registra una maggiore resistenza e armonia psico-somatica, che si può sintetizzare in una migliore condizione di equilibrio e benessere. Si avrà un potenziamento evidente della circolazione energetica in tutto il corpo, rinvigorendo e bilanciando i nostri centri energetici. Il Massaggio Reiki agisce atraverso le mani dell'operatice/ore, riarmonizando le nergie sottile a livesso dei chakra; normalmente si avrte una particolare sensazione di calore e formicolio durante il trattamento, questa sensazione si associa ad una buona flubilità energetica. Normalmente si possono percepire i benefici gia dopo la prima seduta, sentendosi piu rilassati, consapevoli e postivi, la sensazione di benessere che si è irradita in profondo nell'essere sottile della persona tratta permane nel tempo.

MASSAGGIO DRENANTE

Il Massaggio Drenante è una sequenza di movimenti lenti e ritmati che ha come caratteristica inderogabile "l'apertura" delle stazioni linfatiche principali. L'apertura consiste in una combinazione di movimenti leggeri circolari: rotondi o ovali. Successivamente viene trattata la zona indicata del corpo con il principio di manovre con "Spinta massima e pressione zero" per favorire il drenaggio della linfa e alla fine si riesegue la "chiusura" delle stazioni linfatiche precedentemente aperte. Il metodo non può essere applicato su tutto il corpo nella medesima seduta. I benefici e gli effetti del Massaggio Drenante sono infatti molteplici. Il Massaggio Drenante riduce la ritenzione idrica e gli inestetismi della pelle, favorendo la circolazione linfatica e drenando i liquidi in eccesso. Inoltre depura l'organismo e distende le fibre muscolari con effetto rilassante sull'intero sistema nervoso.

MASSAGGIO HAWAIANO

hawaiano significa massaggiare, precisamente formare onde. La sua origine è antichissima, trae ispirazione dal massaggio ka huna, uno stile di massaggio ritmico tipico delle Hawaii che consente di massaggiare l'intero corpo con un solo movimento. Il Massaggio Hawaiano non è solo una mera forma di benessere estetico o fisico. La valenza del ka huna, come una volta veniva chiamato il massaggio, era in passato importantissima, tanto che coincideva con un rituale che segnava il passaggio a una fase nuova della vita, portando l'uomo alla vera consapevolezza di sé, alla maturità fisica e spirituale. Le tecniche di massaggio si tramandavano di famiglia in famiglia, studiate e modificate dai kahuna, i maestri, e venivano considerate delle vere e proprie panacee per ogni tipo di disturbo, delle vere e proprie tecniche di massaggio preposte alla cura della persona. Oggi il massaggio lomi lomi ha mantenuto la stessa profonda accezione dell'antico termine, ovvero quella di stabilire un unione tra corpo interno ed esterno, un ricongiungimento dell'essere con la sensibilità del proprio corpo, allo scopo di donare fluidità ed equilibrare le energie. Solo recentemente i kahuna hanno deciso di diffondere queste tecniche di benessere naturale. Il massaggio si esegue con movimenti armoniosi e dolci, ritmici e insieme profondi, con le mani e gli avambracci. Il massaggio lomi lomi, noto anche come massaggio dell'anima, viene eseguito con oli, olio di girasole, olio di mandorle ed estratti naturali, gesti e movimenti ben precisi, che tendono a ricreare armonia, proprio come le onde del Pacifico che lambiscono le coste di quelle terre lontane. Un massaggio in armonia con il tutto, con il respiro dell'universo, che parte dal principio che un corpo teso non è un corpo sereno, in cui fluiscono le energie. L'energia bloccata del corpo viene liberata quindi dal massaggio, potenziata la respirazione, eliminando così dolori alla schiena e alle spalle. Solitamente è una persona sola che esegue la tecnica, ma possono essere anche due. Un tempo i massaggiatori erano soliti accompagnare con canti e musica hawaiani le loro sedute. Questi movimenti partono dalla schiena, per poi scendere verso gli arti, braccia, mani, gambe e piedi, per poi riprendere sulla parte anteriore del corpo. Le aree che traggono beneficio da questa cura naturale sono il sistema linfatico, il sistema circolatorio e l'apparato muscolare; il massaggio lomi lomi risulta quindi tonificante, rilassante e un toccasana naturale per la circolazione. Inoltre riequilibra la respirazione e l'umore. Il massaggio lomi lomi porta armonia, relax e amore ed è in piena sintonia con la natura, proprio come le atre tecniche hawaiane: l'arte marziale Lua e la Hula, la tradizionale danza

MASSAGGIO LOMI LOMI

Per capire davvero il significato profondo di questo Massaggio Lomi Lomi bisognerebbe conoscere la filosofia hawaiana, chiamata Huna. Secondo questa, ogni cosa che ci circonda aspira all'armonia e all'amore, e ciò introduce quindi quello che è il significato di base del lomi lomi, chiamato anche loving hands massage, letteralmente massaggio delle mani dell'amore. I movimenti sono profondi, rilassanti e avvolgenti, che coinvolgono mente e corpo grazie anche alla musica che spesso si accompagna a questi massaggi, dolce e melodica. Ogni esperienza risulta diversa dalle altre, in quanto il massaggiatore adatta i movimenti ai sintomi e ai dolori dell'individuo, con il quale stabilisce un contatto verbale prima che fisico. Per questo motivo viene considerato spesso un massaggio intuitivo, in quanto chi lo pratica deve entrare in sintonia con chi viene massaggiato, sincronizzando i respiri. All'origine inoltre, durante la seduta ci dovrebbe essere una ballerina di danza Hula, la danza hawaiana tradizionale, che si muove intorno al lettino, ma ciò accade solo nel paese d'origine, dove questa necessità è più sentita. Il segreto di un vero Massaggio Lomi Lomi è proprio questo: trasmettere l'amore dal cuore e, attraverso le mani, al corpo dell'altro, che va considerato come il proprio. La celebre zia Margaret definiva il Massaggio Lomi Lomi come un tocco amorevole, un unione di cuore, mani e anima con la fonte della vita. Ci si può augurare che questi principi si diffondano anche nella vita quotidiana di ognuno di noi. Il massaggio viene eseguito da una o due persone, che eseguono particolari movimenti lenti, approfonditi e ritmici con mani e avambracci. Ai movimenti si accompagnano spesso l'uso di particolari oli ed essenze, e il sottofondo di musiche e ritmi locali. I quattro elementi fondamentali su cui si basa questa tecnica sono il respiro, la danza, il tocco e la musica. Importanti sono anche i colori e la "presenza-assenza" dell'oceano: tutti i movimenti infatti si ispirano alla ciclicità e alla grazia delle onde. Il trattamento inizia da dietro la testa, continua lungo la schiena, prosegue per braccia, mani, gambe e piedi, e poi riprende sulla parte anteriore del corpo. Spesso prima del massaggio si applicano pietre calde sul corpo della persona che sta per ricevere il trattamento, per favorire il rilassamento.

MASSAGGIO LINFODRENANTE

Il Massaggio Linfodrenante serve a favorire lo scorrere della linfa nel sistema linfatico e ad eliminare il ristagno dei liquidi negli spazi intercellulari all'interno dei vasi sanguigni. Questo tipo di massaggio, favorendo la circolazione linfatica, depura l'organismo e distende le fibre muscolari. La linfa è infatti un liquido che scorre all'interno del sistema linfatico e serve a ripulire l'organismo dalle scorie e dalle tossine accumulate. Poiché i vasi linfatici sono molto delicati, i movimenti devono essere lenti, ritmici e armonici, in modo da ricreare l'equilibrio idrico nei tessuti. I movimenti principali con cui eseguire questo massaggio sono costituiti da cerchi fatti con le dita per spostare la linfa, pressioni dei pollici e uso delle mani sovrapposte, in modo che una faccia da guida mentre l'altra preme. Il linfodrenaggio è ottimo in caso di cellulite, perché, in linea generale, aiuta il metabolismo a funzionare in modo corretto ed evita quei gonfiori che si accumulano nelle gambe, sui glutei o all'altezza dell'addome. In pratica le mani del massaggiatore spostano il liquido che di solito si trova nella pelle o tra pelle e muscoli e lo fa uscire dai vasi linfatici. Tramite questo massaggio si possono risolvere problemi di edema o gonfiore, legati ad accumulo di liquido nei tessuti. Successivamente, il linfodrenaggio prevede movimenti a pompaggio: si altera la pressione dei tessuti per permettere una circolazione migliore della linfa (il fisioterapista sposta la pelle del paziente cercando di "disegnare" una sorta di cerchi ovali, spostando le dita nella stessa direzione). Tutti questi movimenti vengono alternati con una frizione erogatrice, che consiste nel movimento rotatorio del polso sulla pelle del paziente.

MASSAGGIO RILASSANTE

Il Massaggio Rilassante è caratterizzato dall'essere eseguito con movimenti lenti e avvolgenti che esercitano pressioni più o meno profonde, ma comunque sempre ritmiche e fluide su varie zone del corpo. Il Massaggio Rilassante serve a tutte quelle persone che sono vittime dello stress e dell'ansia, fenomeni molto diffusi che si ripercuotono negativamente non solo sulla mente ma anche sul corpo. Una persona stressata e ansiosa tende a irrigidire varie parti del corpo (il collo, la schiena, l'addome, ecc.) causando dolori e contratture sia muscolari, sia articolari, sia a livello degli organi interni. Il Massaggio Rilassante, quando eseguito correttamente, con l'aiuto di oli leggermente profumati, aiuta a lenire il senso di fatica, alleviare i dolori, ridurre le contratture muscolari e articolari, sciogliere le tensioni, tutti fenomeni dovuti allo stress e alla faticaI movimenti lenti e profondi del Massaggio Rilassante aiutano a stimolare l'energia nei vari punti del corpo, attivano la circolazione sanguigna e linfatica inducendo a ridurre le tensioni accumulate nei vari punti. In questa maniera si rinforza il sistema immunitario e si riattivano le funzioni dei vari organi vitali.

Siti Partner

 
Array ( [slug] => tipologie-di-massaggi [page] => page [sCity] => 10853 )